CyberSeComics Ep. #14 - AIDA prevede (quasi) tutto

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Quattordicesimo episodio di CyberSeComics, linea di comics di Pluribus One.

Questo episodio è prodotto in collaborazione con il progetto Europeo AIDA (Artificial Intelligence and advanced Data Analytics for Law Enforcement Agencies - Intelligenza Artificiale e Analisi avanzata dei Dati per le Forze dell'Ordine - www.project-aida.eu).

Lunedì prossimo, su Difesa Online e sul nostro blog, un approfondimento sul progetto AIDA, a cura di Maris Matteucci (Intelligenza Artificiale e Forze dell'Ordine: tecnologia ed etica del progetto AIDA).

La versione di questo episodio in lingua Inglese, insieme a tantissimi altri contenuti, è disponibile nel nostro blog (qui- CyberSeComics Ep. #14 - AIDA foresees (almost) everything) e nella terza Newsletter del progetto AIDA: www.project-aida.eu/index.php/newsletter.

AIDA, di cui vi avevamo parlato anche in questo articolo, ha un obiettivo ambizioso: sviluppare una piattaforma di analisi dei dati descrittiva e predittiva e un insieme di tool satellite per prevenire, rilevare, analizzare e contrastare attività criminali di diversa matrice. Con un occhio di riguardo per gli aspetti sociali (percezione dei cittadini dell'uso di strumenti di Intelligenza Artificiale) e per la privacy.
Per identificare, prevenire e combattere i crimini moderni, è ormai necessaria l'implementazione di tecnologie e metodi innovativi trasversali a diverse tipologie di reati: criminalità informatica (cybercrime) e terrorismo pongono problemi distinti alle forze dell’ordine. La prevenzione di un crimine informatico poggia sull’analisi di diversi set di dati di input rispetto a quelli utilizzati per il contrasto al terrorismo. Tuttavia la stessa analisi di questi dati può trarre vantaggio dall'applicazione e dall’utilizzo di un denominatore comune: un framework tecnologico dotato di algoritmi di Intelligenza Artificiale e Deep Learning (apprendimento profondo) applicati all'analisi di Big Data, e cucito su misura per fornire alle forze dell’ordine strumenti analitici aggiuntivi specifici per il contrasto alle singole attività criminali.

Vediamo come è andata nell'episodio, con un piccolo spoiler. Wallo, la tecnologia può aiutare ma ancora non può fare miracoli!

Credits: Wallo & Friends (concept, storyboard e realizzazione); Matteo Mauri, Dissemination & Communication Manager presso Pluribus One (idea, soggetto e concept).

 

 

 

 

Vuoi provare Pluribus One Web Application Security®?

 

Prenota una dimostrazione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ulteriori informazioni.
Il nostro staff ti risponderà al più presto per programmare una demo.

 

 

 

Info

Pluribus One S.r.l.

Via Bellini 9, 09128, Cagliari (CA)

info[at]pluribus-one.it

PEC: pluribus-one[at]pec.pluribus-one.it

 

Ragione Sociale

Capitale Sociale: € 10008

Capitale Sociale interamente versato

P.IVA: 03621820921

R.E.A.: Cagliari 285352

 

Università di Cagliari

  Pluribus One è una spin-off

  del Dipartimento di

  Ingegneria Elettrica ed Elettronica

  Università di Cagliari, Italia